domenica 22 marzo 2009

Symposium di Modena

Quest' oggi abbiamo partecipato al Symposium organizzato dalla ARI di Modena che verteva esclusivamente sulla tecnica SDR. Come vedete non è stato volutamente inserito il "progressivo" per una precisa scelta degli organizzatori, l'intento è quello di dare un nuovo corso alla manifestazione, una svolta, meno politica più tecnica.... comunque era il cinquantesimo!
Come sempre il "noi" non è il prurale majestatis ma: io (iw6atu), i6xck, ik6efn ed i6qiz; una bella smacchinata, l' argomento era interessante ed abbiamo deciso di partecipare numerosi! Anche perchè avevamo molti dubbi, molte domande da fare...molta nebbia da diradare. In parte l' incontro è stato proficuo anche se, tolta la prima parte di ik1odo, Marco, il resto era troppo per "gli addetti ai lavori"! D' altronde questa è la terza volta che si parla di questo argomento a Modena, più vari altri convegni sparsi par la penisola è quindi normale che il tiro si alzi...
Poi, come si sul dire, a latere della manifestazione sono sempre interessanti le chiacchiere informali con i vari OM presenti e spesso è più proficuo questo che la manifestazione vera e propria...
Di seguito alcune immagini della manifestazione, il pubblico ed i relatori...ed anche l' immancabile Armando, i3opw (...in trattative con i6qiz, Luca)!


2 commenti:

Luca ha detto...

Vista la foto delle mie "trattative" con il buon Armando mi corre l'obbligo di precisare che, purtroppo per lui, non ho acquistato nulla. In realtà ero affascinato dalle sue varie
realizzazioni ed ho approfittato della sua cortesia e disponibilità per avere lumi. Anzi, lui probabilmente non si ricorderà, ma lo debbo ringraziare anche per avermi fatto vedere come usare il programma PUFF, da lui magistralmente utilizzato, all'ultima fiera di Pescara di novembre.
Tornando al Symposium SDR posso dire di avere ascoltato i relatori con molto interesse. Mi ero già avventurato con successo in realizzazioni varie SDR fino alle HF. Poi l'interesse di Guido e Cesare per un prototipo sui 144Mhz ed un breve richiamo al teorema del campionamento operato dai vari relatori mi ha fatto accendere la classica lampadina. L'Under-Sampling .....come ho fatto a non pensarci prima! La sera stessa, a casa ho voluto mettere alla prova l'"illuminazione". In pratica ho ripreso la mia interfaccia QSD (Quadrature Sampling Detector) che opera con oscillatore locale esterno a frequenza quadrupla di quella demodulata ed ho fatto due conti: voglio ricevere la frequenza del ponte R0 (145.600MHz) quindi devo centrare il mio ricevitore qualche KHz sotto , mettiamo a 145.575MHz.
UngerSamplig: campiono ad una frequenza 5 volte inferiore, cioè 29.115MHz in banda HF quindi. Inserisco pertanto come scillatore locale una frequenza 4 volte superiore cioè 116.460MHz. Faccio partire l'ottimo WinRad di i2PHD (Alberto, guarda caso uno dei relatori), attacco l'antenna senza alcun front-end o filtro al mio QSD e ........magicamente mi compare la riga relativa al ponte R0 ricevuto 25KHz sopra la frequenza centrale che avevo impostato. Un bel segnale direi, inserisco la demodulazione FM et voilà, ricezione perfetta! A questo punto eseguo delle misure con un generatore e verifico che, nonostante la brutalità nell'immettere il segnale d'antenna al QSD il livello del rumore è intorno -100dBm. In pratica riesco a percepire segnali CW sull'ordine dei -96dBm, niente male come primo approccio! Il giorno dopo mi vengono a trovare Cesare e Guido con il loro ricevitore SDR realizzato con due mixer a diodi (del tipo SBL-1), nato per operare sui 2 metri e riscontriamo un livello di rumore intorno ai -110dBm, nettamente meglio del mio SDR undersampled nato per le HF! Ci riteniamo tutti soddisfatti, io perchè lavorando sulla scelta delle frequenza in undersampling ed inserendo un opportuno stadio d'ingresso penso si possa migliorare ancora l'S/N dell'accrocco, Cesare e Guido perchè finalmente hanno verificato che la loro realizzazione SDR lavora molto bene, ed i problemi finora riscontrati erano dovuti alla scheda audio nel loro PC.
Bella esperienza questa del Symposium di Modena, da ripetere! Ciao de Luca i6QIZ

iw6atu ha detto...

Grazie Luca del commento al post e sopratutto grazie delle prove fatte insieme sul nostro SDR VHF molto "artigianale". Ci è servito per riacquistare fiducia sulla nostra autocostruzione e valutare la possibilità di acquisto di una sound blaster esterna....come in effetti abbiamo subito fatto! Cesare infatti visti i buoni risultati ottenuti con la tua s.b. ne ha subito comperata una semi-professionale come la E-MU 0202 della Creative. Questo pomeriggio abbiamo fatto dei test con ottimi risultati, rumore molto basso e campionamento molto alto il che ci permette, con una sola videata, di monitorizzare l' intera "fetta" dell' attività contest!
Le prove non sono finite qui...ovviamente continuano, come speriamo che continui la nostra collaborazione!
73 Guido