sabato 29 novembre 2008

"Carica Batteria" ECO Radio 60

Come tutte le associazioni che si rispettino hanno la loro cena (e/o pranzo) sociale, quindi anche l' associazione CB/OM ECO Radio 60 non si poteva esimere da questo preciso obbligo quasti statutario...ne consegue che questa sera ci siamo ritrovati in un noto ristorante della zona ad assolvere, piacevolmente, questo preciso impegno!
E' questa un' occasione per salutare vecchi amici ed incontrarne di nuovi oltre ovviamente a mettere i piedi sotto il tavolo, degustare qualche buon piatto e, come si diceva una volta, caricare le batterie ed anche gli elettrolitici! La tavola è tipicamente il luogo dove si fanno delle grosse chiacchiere e dopo qualche frizzantino (di troppo) è inevitabile che il discorso scivoli sui ricordi, sui tempi mitici del paleolitico dell' era CB sulle gesta eroiche dei pionieri della Banda. Ecco ritornano alla mente i vari personaggi, da quello locale (con la sigla della quarta lettera dell' alfabeto greco) a quello dello Jesino (dalla sigla della capitale del Maryland) con i loro amplificatori dalle potenze incommensurabili con un numero imprecisato di tubi in parallelo connessi a cubical quad dalle dimensioni ciclopiche...per non parlare di DX improbabili, effettuati addirittura con le apparecchiature chiuse su carico fittizio o peggio ancora su una lampadina o casi di incidenti diplomatici con intere regioni del nord Europa e dell'America latina dovuti ad oscuramenti del segnale su tutta la banda degli 11 metri in quelle remote località!
Nel rimembrare quei tempi tra miti e leggende (metropolitane) è stato inevitabile non raccontare le mie origini, i miei primi passi in quella banda che è stata una vera palesta di radio per me e per tanti altri (futuri) OM. L' aneddoto che ha suscitato la maggiore ilarità è stato quello di come mi sono "approvigionato" il quarzo (rigorosamente sul canale 14) per il mio primo apparato valvolare autocostruito. Volete sapere anche voi? Provo a raccontarvelo brevemente.
Nel mio paesetto l' unico che ostentava il possesso di una coppia di Walkie-Talkies era uno dei pochi figli di papà, un tipo semplice, anzi 8 volte semplice (= semplici-otto). Con la scusa di verificare la potenza e la portata lo spedii distante, nel frattempo con tanto di saldatore caldo "estrappolai" il cristallo dal c.s. del Baracchino ( ...è proprio il caso di dire) Tower (5 transistor 100 mW con ricevitore in super-reazione) e lo installai al volo sul mio trasmettitore valvolare ( che fino a quel minuto era a VFO libero e giocondo) , i due apparatini funzionarono circa uguale, dati i ricevitori in superreazione, ma io in compenso incominciai i miei primi QSO, stabili, di una lunga serie...
Poi altre storie ed anedotti si sono susseguiti...fino al limoncello e alla grappa, ci siamo congedati dandoci appuntamento alle prossime manifestazioni dell' associazione, Fiera di Civitanova, Tesseramento, Rinfresco di Natale ed Assemblea dei soci ecc. ecc.
Puoi vedere alcune immagini andando sull' album di picasa di iw6atq cliccando qui

"Alle prossime"









73 de Condor 2

1 commento:

Micia ha detto...

ciao.... mitico tower 5 transistor...

ma era a soli 50 mW.

ho creato un articolo apposta:

http://www.elio.org/public/index.php

73 de Iw2bsf